phistachos 2

Una pianta vecchia tanto quanto il mondo: il pistacchio, introdotto dai Romani tra il 20 ed il 30 d.C. e la cui coltivazione in forma diffusa risale al periodo della dominazione Araba (VIII e IX secolo d.C.), mantiene tracce dell’origine del nome nel dialetto siciliano “frastuca” e “frastucàra”, termini di origine araba per indicare il frutto e la pianta (termine arabo “fustuq”).

Nelle sciare del territorio di Bronte, nei “lochi” (così sono chiamati ancora i pistacchieti), si realizza lo straordinario connubio tra pianta e terreno lavico, il prodigio di un piccolo frutto dalle pregiate qualità e dal colore verde smeraldo.

Dalle stesse sciare nasce l’impegno e la volontà di un ritorno alla propria terra. Il ritorno alle origini non concepito come anacronistico ritorno al passato, ma come incontro quotidiano con i maestri del sapore.

Incontro con la dimensione rurale di molti produttori locali che grazie alle loro conoscenze e tradizioni, fanno della FRASTUCARA un punto di riscoperta della regione Sicilia: perché la Sicilia è natura, arte, cultura, ma soprattutto tanti prodotti tipici.

All’interno del nostro punto vendita potrai trovare il legame tra gusto e territorio siciliano con una vasta scelta di prodotti provenienti dalle aree deputate a produzioni di eccellenza quali il monte Etna, le Madonie, il territorio Ibleo.